Calyx Le api dei monti

api calyx 1Per sabato 10 giugno l’assocazione Calyx proporrà una serata dedicata al mondo delle api con lezione sulle fasi di produzione del miele, passeggiata nei castagneti e degustazione panoramica a tema nella natura

Infatti, tra le prime colline dell’Oltrepò Pavese, con ampie porzioni di territorio lasciate nel loro stato naturale, ci sono le condizioni ideali per l’allevamento delle api, insetti molto sensibili alla qualità dell’aria.

Il ritrovo è alle 18: 30 presso la Chiesa di Sant’Antonino, a Torrazza Coste.  

In compagnia di una guida ambientale e di un apicoltore locale si terrà una passeggiata per raggiungere le arnie e successivamente il punto panoramico dell’aperitivo, dove verranno illustrate le varie vedute, le caratteristiche naturali della zona e le loro relazioni con il lavoro delle api.

Si partirà da Sant’Antonino, pittoresca località che domina dai suoi 450 metri di altezza l’abitato di Torrazza Coste, che prende il nome dal patrono di Piacenza, un soldato romano della legione Tebea martirizzato per la sua fede cristiana nel 304 d. C. in un villaggio vicino alla città emiliana e il cui culto fu diffuso in tutto l’Oltrepò fin dall’alto medioevo.

La prima chiesa dedicata al martire era nei pressi dell’attuale frazione Trebbio, poi verso la fine del XVI secolo, la primitiva chiesa fu abbattuta e parte del materiale fu adoperata per la costruzione della nuova, completata nel 1584.

La chiesa, in stile romanico e a una sola navata, sulla semplice facciata sopra l’unica porta d’entrata, presenta un affresco raffigurante Sant’Antonino.

Entrando, sulla parete di destra, si trovano un piccolo pulpito di legno e due nicchie nelle quali si trovano le statue della Madonna addolorata e di Gesù morto, mentre a sinistra il battistero e più avanti, in piccole cappelle, due altari, uno dedicato a Sant’Antonio da Padova e l’altro alla Vergine Immacolata.

In fondo si vedono il presbiterio con l’altare maggiore di marmo bianco del 1906 e un piccolo coro sopra il quale si trova un organo settecentesco di modeste dimensioni.

Annesso alla chiesa, sul lato nord, spicca un tozzo campanile alto 14 metri e nella cella campanaria si trovano tre campane in bronzo del 1906, ottenute grazie alla fusione di due preesistenti.

La passeggiata arriverà a un punto panoramico, dove si svolgerà un aperitivo con degustazione di prodotti tipici abbinati ai mieli del produttore, annaffiati da vini locali e verso le 21:30 si ritornerà al punto di partenza.

Il corso della serata sarà di 25 euro a persona, 15 per i bambini sotto gli 8 anni.

Per le prenotazioni telefonare al numero 3495567762 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.