• Eventi
  • Cassolnovo ricorda Anna Del Bo
  • Eventi
  • Cassolnovo ricorda Anna Del Bo

Cassolnovo ricorda Anna Del Bo

anna bo boffino 1Il Comune di Cassolnovo e la Biblioteca Comunale Anna Del Bo Boffino l’11 e 12 marzo proporranno un fine settimana dedicato alla giornalista Anna Del Bo di origini cassolesi, a vent’anni dalla scomparsa.

Anna Boffino nacque a Milano l’8 marzo 1925, il padre ferroviere, mentre la madre che lavorava alla Pirelli.

La giovane Anna durante la Resistenza fu una staffetta, e recapitò messaggi e volantini ai partigiani nascosti a Milano, poi nel 1948 si laureò in Filosofia con Antonio Banfi come relatore.

Nel 1949 sposò Giuseppe Del Bo, dirigente editoriale della Feltrinelli e amico fraterno di Giangiacomo, decidendo da allora in poi di firmare i suoi lavori anche col cognome del marito. Dopo aver vissuto in Francia, Anna al ritorno in Italia iniziò a occuparsi  dell’ufficio stampa della Feltrinelli, poi entrò nella redazione di Abitare e nella casa editrice Il Saggiatore, subendo la grande influenza dalla sinistra intellettuale di Elio Vittorini.

Nel 1968 fu assunta nella redazione di Due più. Noi due più i nostri figli, edita dalla Mondadori, dedicata alla coppia e a tutte le sfaccettature della relazione, compresa la sfera intima e la sessualità, oltre che al ruolo di genitori.

Anna nel 1972 arrivò alla redazione del settimanale Amica della Rizzoli, dove tenne la rubrica Da donna a donna, punto di riferimento nel dibattito sulla condizione femminile in Italia con temi come la libertà sessuale, la contraccezione, il divorzio e l’aborto, la parità nel lavoro, la condivisione dei ruoli in famiglia.

Tra i suoi lavori ricordiamo Pelle e cuore (1980), Figli di mamma (1981), Stavo malissimo (1983), Voi uomini (1985), Le domande e le risposte (1989) e con Lella Ravasi  Un cerchio dopo l’altro (1994).

Anna del Bo Boffino morì a Milano il 5 marzo 1997.

anna bo boffino 2Ad aprire gli appuntamenti, sabato 11 marzo alle 21.15 presso il teatro Verdi sarà Anna, una donna e le sue amiche che vedrà come protagoniste le amiche che l’hanno amata e che con lei hanno condiviso passioni sociali amicizie e attività politiche, editoriali e giornalistiche.

Come filo conduttore ci saranno le letture tratte dai suoi libri accompagnate da poesie e monologhi appositamente preparati dalle donne del Gruppo Teatrale lomellino Le R/esistenti in uno spettacolo ricco d’ironia che darà un tocco di contemporaneità al pensiero di Anna Boffino.

Sempre al Verdi, domenica 12 alle 15 la Boffino verrà ricordata con lo spettacolo Donne…tte! Donne che... Recitano Cantano, Sfilano, Scrivono, Dipingono, messo in scena da un variopinto gruppo di donne, che si sono conosciute tra Cassolo, Gravellona e Cilavegna.

La cornice di tutta la manifestazione, sabato e domenica sarà l’edizione di Arte Donna 2017 che dalle 10 alle 19 vedrà le artiste figurative e le artigiane cassolesi e lomelline presentare tra le sale del teatro Verdi e della Biblioteca Comunale i loro lavori, dalla pittura alla scultura all’alto artigianato fino a opere molto raffinate, come vasi, bambole e ceramiche. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.