• Eventi
  • I Musei tra tradizione e innovazione: il caso pavese
  • Eventi
  • I Musei tra tradizione e innovazione: il caso pavese

I Musei tra tradizione e innovazione: il caso pavese

zatti pavia musei 1Per il ciclo I Giovedì del Collegio Cairoli, giovedì  26 gennaio alle 18, nell'Aula Magna del Collegio, la Dottoressa Susanna Zatti, Direttrice dei Musei Civici di Pavia, terrà la conferenza I Musei fra tradizione e innovazione: il caso pavese, presentata dallo scrittore Mino Milani.

I musei del XXI secolo hanno vissuto una profonda trasformazione, sempre più chiamati a rispondere alle esigenze diversificate dei turisti e sempre più limitati nelle risorse umane e finanziarie, specie per quelli degli enti locali.

Alle tante problematiche relative alla gestione ordinaria, si aggiunge anche la difficoltà dell'utilizzo di strumenti di comunicazione innovativi, della moderna tecnologia, con il rispetto di ciò che ha caratterizzato nel tempo passato l'espressione artistica.

Laureata in Lettere e Filosofia all’Università di Pavia e specializzata in Archeologia e Storia dell'Arte medievale e moderna all’Università di Genova, Susanna Zatti è stata il Conservatore dei Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia dal 1988 al 1998.

Dal 1998 al 2017 ha lavorato come dirigente del Settore Cultura, Turismo e promozione della città del Comune di Pavia e ha promosso e curato varie rassegne di spettacolo, musica e teatro, come D'estatedisera, Transiti, FareFestival, Dialoghi: jazz per due, Chimichemozioni, Festival del Paesaggio, Conversazioni pavesi, Festival dei Saperi…

Molto interessata alla storia dell’arte dal XVII secolo alla contemporaneità, la Zatti ha curato l'ordinamento delle sezioni museali: Gipsoteca e Scultura moderna; Pinacoteca del XVII e XVIII secolo; Quadreria dell'Ottocento; Collezione Morone, Donazione Strozzi.

Nel 2009 ha promosso l'acquisizione al Comune del Fondo fotografico Chiolini e ha allestito la sede permanente al secondo piano del castello, in cui verso la fine del 2017 è previsto il completamento del piano di riordino e allestimento di tutte le collezioni museali pertinenti all'800 e 900 e la revisione del percorso nelle Pinacoteche, con l’esposizione di materiali provenienti dai depositi.  

Come Direttore dei Musei Civici ha sottoscritto nel 2009 il protocollo d'intesa con il Museo statale Ermitage di San Pietroburgo per collaborazioni scientifiche e nel cui ambito sono state realizzate mostre di notevole interesse e grande successo e per biennio è stata docente di Museologia e Museografia presso l'Università degli studi di Pavia. 

Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali su temi inerenti ai beni culturali e su argomenti di marketing territoriale ed economia della cultura, oltre ad aver diretto l'organizzazione nel 2012, per incarico del Consiglio d'Europa, della manifestazione Crossroads of Europe, sui percorsi di fede e cultura che s’incrociano a Pavia.

Nel 2013 la Zatti ha ricevuto il Premio Donna 2013 dalla Camera di Commercio di Pavia per il contributo dato alla valorizzazione e promozione di Pavia e dal 2015 è membro del Consiglio d'amministrazione del Museo diocesano di Pavia.

Oggi la Zatti sta lavorando alla progettazione e realizzazione della mostra Longobardi. Un popolo che cambia la storia, in programma a Pavia per l'autunno 2017 e a Napoli per l'inverno 2017/18.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.