• Eventi
  • Pavia Grazia Nidasio e l’Orlando Furioso
  • Eventi
  • Pavia Grazia Nidasio e l’Orlando Furioso

Pavia Grazia Nidasio e l’Orlando Furioso

nidasio ariosto 1Con la mostra Qui ebbe Astolfo doppia meraviglia. L'Orlando furioso nei disegni di Grazia Nidasio e in antiche edizioni della Biblioteca Universitaria di Pavia, il Comitato di Pavia della Società Dante Alighieri, la Compagnia della Corte e il Sabir Ensamble festeggeranno i 500 anni dalla prima edizione dell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto stampata a Ferrara nel 1516, in un viaggio che si snoderà tra letteratura, musica e arti figurative.

Le tavole originali della nota illustratrice Grazia Nidasio, usate per le immagini del libro di Italo Calvino dedicato all'Orlando Furioso, verranno accostate alle antiche e preziose edizioni ariostesche della Biblioteca Universitaria di Pavia.

Milanese, Grazia Nidasio vive a Certosa di Pavia ed è un’illustratrice, giornalista professionista, e dagli anni Cinquanta è disegnatrice e poi redattrice del Corriere dei Piccoli.

Soprattutto la Nidasio è creatrice di fumetti, con i suoi personaggi pubblicati in vari Paesi europei, con un particolare successo in Francia, in Argentina e in Brasile.

I suoi personaggi principali sono tantissimi, da Alibella e Gelsomino,  al Chierico Vagante e al Dottor Oss, infine Violante, Chicca, Daniela e Valentina Mela Verde, le cui avventure, iniziate nel 1969 sul Corriere dei Piccoli, e terminate nel 1972 sul Corriere dei Ragazzi, hanno lasciato una traccia indelebile nell’immaginario dei lettori e nella storia del fumetto italiano.

Dal 1976 è la sorella minore di Valentina, la Stefi, a essere la protagonista di una serie prima sulle pagine del Corrierino, poi, a vignette, come opinionista sul Corriere della Sera e protagonista di una serie televisiva.

Considerata un’illustratrice geniale, Grazia Nidasio non ha mai cessato d’illustrare libri per ragazzi per i più importanti editori, oltre ad aver dato dei contributi originali alla pubblicità come il Piccolo Mugnaio del Mulino Bianco, inoltre è intervenuta nell’editoria scolastica e in molte campagne sociali.

Numerosi i premi, le mostre, i saggi critici e le tesi universitarie che hanno messo in risalto quale sia il particolare valore artistico e sociale delle opere di Grazia Nidasio.

La mostra sarà anche una doppia meraviglia, anzi tripla, con la Carta nautica del Mediterraneo manoscritta e miniata su pergamena firmata Jaume Olives e datata 1553, un tesoro dell'Università di Pavia che sarà anch’essa in mostra.

La mostra sarà inaugurata martedì 22 novembre alle 17, nel Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia, alla presenza di Neva Kolman, Mino Milani e Davide Ferrari e resterà aperta fino al 17 dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Nella sede della Mostra il 30 novembre ci sarà anche uno spettacolo musicale del Sabir Ensamble che accosterà brani del Furioso a composizioni originali del gruppo sul tema del viaggio, inoltre verranno proiettate le illustrazioni inedite dell'artista Marco Giusfredi create per l'occasione.

Il 12 dicembre, Sergio Bozzola dell'Università di Padova terrà una Conferenza sul canto 39 del Furioso presso il Collegio Universitario Santa Caterina da Siena. 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.