• Home
  • Eventi
  • Pietra de' Giorgi Palio dei tre Castelli 2016

Pietra de' Giorgi Palio dei tre Castelli 2016

  • Paola Montonati

palio pietra 2016 1L’8 e 9 ottobre con il patrocinio della regione Lombardia e del comune di Pietra de' Giorgi, l'Associazione Le vie dei motori organizzerà nel piccolo borgo in provincia di Pavia la manifestazione Palio dei tre castelli, per rivivere le magiche atmosfere del medioevo con cavalieri, artigiani, mercanti, artisti e musici che accoglieranno il pubblico, narrando le gesta di quegli anni.

Sabato pomeriggio alle 15 ci sarà l’allestimento del campo medioevale con tende, velari, il mercato antichi mestieri, arcieria e falconeria, mentre nella serata al Cantinone verrà allestita la Cena Medievale, di cui parte del ricavato sarà devoluto al progetto Scuola solidale per Amatrice, con un menù a base di formaggio del contado, crostone di lardo speziato, frittatine del Marchese, pasta alla Gricia, verza stufata con maiale e selvaggina al prezzo di 25 euro compreso vino e acqua di sorgente.

Domenica dalla mattina ci sarà l’apertura del mercato storico e dell’accampamento militare dove si assisterà a scene di vita quotidiana e dimostrazione di antichi mestieri, nel pomeriggio spettacoli di arcieria, giullari e musici, duelli di spada tra i cavalieri e alle 17 il palio dei Tre Castelli con torneo in armatura e spada.

Il castello di Pietra de’Giorgi è uno dei più antichi dell’Oltrepò Pavese ed era di proprietà dei nobili Sannazzaro (De Sancto Nazario).

palio pietra 2016 2Nel 1277 i ghibellini pavesi decisero di abbattere la potenza dei guelfi capitanati da Guglielmo Sannazzaro che si era rifugiato nel castello di Pietra, che venne assediato ma mai espugnato, anzi coloro che avevano sferrato l’attacco furono costretti a ritirarsi.

Verso il 1402 il castello di Pietra viene distrutto ad opera dei Beccarla, nemici storici dei Sannazzaro, dichiarati ribelli da Filippo Maria Visconti, che donò il castello di Pietra a Galvagno e Antonio Beccarla, consiglieri del signore di Milano.

Nel periodo di proprietà dei Beccaria il castello venne restaurato e riportato all’antico splendore e il paese prese il nome di Pietra Beccaria.

Dopo la morte di Antonio Giorgi, che aveva nominato erede universale il nipote Pio Beccaria, i conti Giorgi di Vistarino chiesero una parte di eredità, la controversia venne risolta lasciando la rocca a don Pio Beccaria Giorgi e il palazzo ai fratelli Antonio e Gerolamo Giorgi di Vistarino.

Il palazzo d’abitazione fu poi venduto dal conte Augusto Giorgi di Vistarino a Giuseppina Meardi Leidi il 3 dicembre 1864, che poi lo cedette al comune di Pietra de’ Giorgi il 31 agosto 1877.

All’esterno del palazzo municipale c’è il pozzo del castello, al piano seminterrato si può ammirare una splendida cantina con soffitti a volta che in antico era probabilmente utilizzata come prigione del castello e poi come scuderia per il ricovero dei cavalli del signore.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964