• Eventi
  • 7 agosto 2016: dal Pavese al monte Giarolo
  • Eventi
  • 7 agosto 2016: dal Pavese al monte Giarolo

7 agosto 2016: dal Pavese al monte Giarolo

monte giarolo 1Nella prima domenica di agosto sport e natura s’incontreranno in una breve, ma intensa escursione che arriverà alla vetta simbolo delle valli pavesi, il Monte Giarolo.

Ideato dall’assocazione pavese La Pietra Verde, il trekking inizierà alle 9.30 di domenica 7 agosto dall’accogliente pianoro in cui si trova il Rifugio Piani di San Lorenzo, a Cantalupo Ligure (AL), a 1.101 metri sul livello del mare, dove comincia un tracciato che si dipana ora nella faggeta, ora tra le conifere e conduce dopo circa mezz’ora alla Costa delle Lesaie a 1217 metri sul livello del mare.

Si continuerà quindi in salita in direzione Sud, camminando su un’ampia mulattiera che conduce al paese di Giarolo.

Il percorso è abbastanza agevole ed è lungo 6 chilometri tra andata e ritorno, e dopo tre quarti d’ora porta ai primi prati sommitali e infine alla cima più nota dell’Appennino, il Monte Giarolo.

Da questa balconata naturale, nelle giornate limpide, la visuale si apre a trecentosessanta gradi, passando dai principali rilievi dell’arco alpino, alla Pianura Padana, fino alle acque del Mar Ligure.

Per la sua impareggiabile posizione panoramica, il Monte Giarolo è diventato il simbolo di un sistema orografico molto articolato che ha nei Monti Ebro e Chiappo le cime più elevate.

Fino dal Novecento in quei luoghi si tiene la Festa sul Monte Giarolo, da quando venne eretta la statua del Redentore, l’11 agosto 1901, allo scopo di celebrare il diciannovesimo centenario della nascita di Cristo.

La statua fu inaugurata dal Vescovo di Tortona, che per l’occasione guidò un pellegrinaggio diocesano cui parteciparono circa 12.000 fedeli.

Da allora ogni anno la prima domenica di agosto continua questa tradizione, con turisti e fedeli che si recano in cima al monte dove, ancora oggi, viene celebrata una cerimonia religiosa.

L’escursione non presenta difficoltà e il dislivello non è molto impegnativo, oltre a non presentare tratti pericolosi è per questo è adatta a tutti gli escursionisti con un minimo di allenamento alla camminata in montagna.

Si dovrà di portare con sé scarponcini da trekking, mantellina impermeabile, pranzo al sacco e borraccia con acqua, bastoncini telescopici se abituati a usarli e macchina fotografica.

Per le prenotazioni telefonare al numero 338/4343604 - 346/3540867. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.