• Eventi
  • Vigevano La notte che non c’era 2016
  • Eventi
  • Vigevano La notte che non c’era 2016

Vigevano La notte che non c’era 2016

vigevano notte non cera 1Nella serata di sabato 16 luglio Vigevano si colorerà di tantissimi appuntamenti ricchi di musica, arte, spettacoli, street food e altro ancora.

Per questa speciale occasione nel Castello Sforzesco rimaranno aperti dalle 20.30 il Museo Internazionale della Calzatura e la Pinacoteca Civica.

Inoltre Leonardiana, il nuovo museo del Castello su Leonardo Da Vinci, sarà aperto dalle 21 con ingresso a prezzo speciale.

A lanciare la manifestazione sarà l’assessore alla cultura Matteo Mirabelli con Michele Linsalata responsabile di Rete Cultura.

“Sarà davvero difficile riuscire a star dietro a tutti gli eventi” dice Mirabelli “perchè sabato sera ci sarà di tutto: dalla musica, al ballo, agli spettacoli, alle visite guidate”.

Non mancherà il teatro, la letteratura, senza dimenticare il buon cibo con lo Street Food, inoltre ci sarà uno spazio anche per i bambini, con varie iniziative rivolte al mondo dell’arte e della fotografia.

“La Notte che non c’era nasce da un’idea di ‘Rete Cultura’ e l’Assessorato che guido, vista la bontà dell’iniziativa, non ha che potuto assecondare chi ha pensato di organizzare un evento così interessante” spiega Mirabelli “l’intento era quello di creare qualcosa di davvero diverso dalle solite Notti Bianche e non solo dal punto di vista visivo ma anche contenutistico. Sabato sera sarà una grande vetrina delle associazioni culturali della città, passeggiare per le vie del centro vorrà dire conoscere tutto quello che propongono le associazioni vigevanesi. Non è finita qui, i commercianti che hanno deciso di aderire all’iniziativa rimarranno aperti e non si troveranno chioschi o bancarelle che proporranno bevande o cibo: tutto quello che riguarda l’appagamento degli appetiti gastronomici, è stato veicolato in Castello, dove sarà possibile trovare l’area Street Food”.

La notte che non c’era avrà mille rivoli cha spaziano dal mondo della cultura a quello musicale, senza dimenticare le visite guidate, quelle teatralizzate, dato che “i bar che proporranno anche suggestioni musicali lo faranno con un’attenzione particolare alla musica di qualità: blues e jazz, tanto per citare due generi particolarmente apprezzati” dice Linsalata “sarà una notte da vivere completamente facendosi trascinare da tutto ciò che viene proposto dall’Assessorato che dirigo assieme al prezioso contributo della Rete Cultura”.

Tutti si potranno orientare chi verso la musica, chi verso il mondo del teatro, oppure potrà approfondire il magico mondo dell’arte rinascimentale e moderna, per una serata dove tutto, ma proprio tutto, sarà possibile. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.