• Eventi
  • Oltrepò Pavese Weekend con i Malaspina
  • Eventi
  • Oltrepò Pavese Weekend con i Malaspina

Oltrepò Pavese Weekend con i Malaspina

malaspina weekend 1Sabato 2 luglio sarà una giornata davvero unica in Oltrepò, dedicata alla storia di due località indissolubilmente legate alla nobile famiglia dei Malaspina, rispettivamente il Castello di Oramala e Varzi, oltre a offrire un itinerario nella tradizione culturale e gastronomica delle alte terre pavesi.

Dopo il ritrovo alle 9.40, presso il parcheggio nella piazza del mercato di Varzi, alle 9.50 si partirà per la visita guidata al castello di Oramala, con la guida che intratterrà i partecipanti dalle 10.30 alle 11.15 fino a quando, dall’alto della torre del castello, verranno spiegate le principali caratteristiche geografiche e naturalistiche del territorio.

Alla fine della visita, si tornerà a Varzi per un pranzo nella cantina storica della rinomata Bottega del Pastaio, con antipasto a base di salame di Varzi, coppa, pancetta, torta di riso, ravioli di brasato, un assaggio di formaggi locali e torta di mandorle.

Dopo il pranzo, la guida AVM accompagnerà il gruppo per le vie e i portici del borgo antico di Varzi per un viaggio nella sua millenaria e affascinante storia.

Di origine longobarda, i Malaspina discendevano dal ceppo obertengo dei marchesi di Toscana, che governarono dal XIII e XIV secolo i molti feudi della Lunigiana e, dal XIV secolo, il marchesato di Massa e signoria di Carrara, diventato in seguito il principato di Massa e marchesato di Carrara.

malaspina weekend 2Il loro motto era Sum mala spina malis, sum bona spina bonis (Sono una spina pungente per i cattivi, e una spina che non punge per i buoni).

I Malaspina di Varzi discendevano da Azzolino, nipote di Obizzino e figlio di Isnardo, che aveva in comune con il fratello Gabriele un terzo delle signorie del nonno Obizzino, parte in Lunigiana e parte in Lombardia, e dopo un accordo col fratello, mantenne i soli feudi lombardi, localizzati in valle Staffora attorno a Varzi.

Dopo la morte di Azzolino, il marchesato di Varzi fu diviso tra i suoi tre figli, ma se la linea di Isnardo, che possedeva Menconico, cessò di esistere nel XV secolo, i Malaspina di Fabbrica, che avevano come feudo principale Fabbrica Curone, situato in una valle adiacente alla Staffora, discendenti da Obizzo figlio di Azzolino, scomparvero alla fine del XIX secolo dopo essere diventati Sforza-Malaspina, mentre i Malaspina di Varzi si estinsero nel XIX secolo in seguito alla graduale perdita del controllo del marchesato.

La partecipazione all’itinerario prevede un contributo di 23 euro, per bimbi sotto i 10 anni un contributo di 20 e comprende il servizio di Guida storica e l’ingresso al Castello di Oramala, il pranzo nella cantina storica di Varzi e il servizio di guida di AVM.

Ci si deve iscrivere entro il 28 giugno telefonando al numero 3881274264 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., lasciando nome e cognome dei partecipanti e un numero di cellulare.

Sarà necessario versare la quota di 23 euro entro il 28 giugno, tramite un bonifico, le indicazioni per il pagamento verranno fornite direttamente agli iscritti.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.