• Eventi
  • Pavia The Floating Piers aspettando Christo
  • Eventi
  • Pavia The Floating Piers aspettando Christo

Pavia The Floating Piers aspettando Christo

christo pavia 1I Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia, il 9 e 16 giugno, alle 17 del pomeriggio, presso la Sala Conferenze del Castello Visconteo, proporranno Aspettando Christo, due incontri sul mondo della Land Art e sulla figura di Christo, uno dei simboli dell’arte contemporanea, adesso impegnato con il progetto The Floating Pierssul Lago d’Iseo, ideati e curati da Paolo Sacchini.

Per il mese di giugno, infatti, il famoso artista inaugurerà la sua nuova, gigantesca installazione ambientale, The Floating Piers, una passerella distesa sulle acque del Lago d’Iseo, tra Sulzano, Montisola e l’isola di San Paolo.

Aspettando Christo vedrà due incontri collocati a metà strada tra rigore scientifico e divulgazione alta, dove Paolo Sacchini, storico e critico d’arte, attualmente docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Storia della Decorazione e Didattica dei Linguaggi Artistici all’Accademia di Belle Arti di Brescia – Santa Giulia, racconterà attraverso esempi storici e confronti con opere di altri grandi interpreti dell’arte moderna, gli elementi fondamentali della poetica di Christo e della moglie Jeanne-Claude, scomparsa nel 2009.

Con The Floating Piers, il Sebino e la provincia di Brescia entreranno da subito nella storia dell’arte contemporanea, dal momento che, sicuramente, gli studenti e studiosi del mondo artistico troveranno sui manuali scolastici e universitari, oltre che nei volumi dedicati a Christo e alla Land Art, le immagini e i progetti dell’installazione, quindi assistere e partecipare all’operazione creativa di Christo sarà come prendere parte alla storia dell’arte nel suo divenire.

Come tutti i progetti di Christo, anche The Floating Piers è un’opera d’arte effimera, dato che sarà allestita e visitabile ventiquattro ore al giorno per soli sedici giorni.

La passerella, che permetterà di camminare sulle acque, è stata pensata per ospitare contemporaneamente 11.000 persone, ma per ogni singola giornata si prevede un pubblico di almeno 18.000 persone, con punte di 42.000 persone.

L’attesa sul lago d’Iseo è enorme, tutti i posti disponibili negli alberghi del circondario sono già stati prenotati da poco più un anno, e a partire da gennaio 2016 ogni week-end le auto si accalcano ai lati della strada che costeggia il lago d’Iseo per vedere il breve tratto di passerella che è stato collocato per operare tutte le verifiche tecniche del caso. 

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.