• Eventi
  • Pavia Arte Lombarda nel Rinascimento in Certosa
  • Eventi
  • Pavia Arte Lombarda nel Rinascimento in Certosa

Pavia Arte Lombarda nel Rinascimento in Certosa

arte certosa pavia 1Per i mesi di giugno e luglio, alle 16.45 di ogni venerdì pomeriggio, i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia presenteranno Arte Lombarda del Rinascimento in Certosa: studi e restauri, una serie d’incontri, curati da Letizia Lodi, che avranno come protagonisti alcuni storici dell’arte, architetti ed esperti sulla storia del complesso monumentale della Certosa di Pavia, narrata nei suoi aspetti architettonici, pittorici, scultorei, con un occhio anche ai diversi progetti di restauro avvenuti nei secoli.

Il primo appuntamento è per il 3 giugno con Letizia Lodi e Lorenzo de Stefani, che proporranno la conferenza Rilievi, studi e indagini per il restauro delle sculture rinascimentali in terracotta policroma del chiostro piccolo di Certosa.

Letizia Lodi, direttrice della maggior parte degli interventi conservativi sul patrimonio artistico di Certosa, storica dell'arte e della Pinacoteca di Brera, racconterà anche degli interventi futuri, che avverano grazie ai fondi stanziati recentemente dal Mibact, oltre ad illustrare le peculiarità delle sculture in terracotta policroma e le ricerche avvenute in passato.

L'architetto Lorenzo de Stefani, docente al Politecnico di Milano, chiarirà i rilievi topografici, architettonici, tematici, condotti sul chiostro piccolo nel contesto nel laboratorio di restauro architettonico tenuto con Maria Pompeiana Iarossi alla Scuola di architettura urbanistica.

Questo lavoro, terminato grazie ai giovani del laboratorio di restauro, ha permesso la restituzione della complessa geometria del chiostrino e delle condizioni conservative delle superfici decorate, ed è stato usato anche per la preparazione del programma di restauro condotto dalla Soprintendenza.

Venerdì 10 giugno ci saranno con Vincenzo Gheroldi e Sara Marazzani con Documenti e storia: riflessioni intorno al testo di Girolamo Romanino al tempo dei cantieri in Valle Camonica, introdotti da Letizia Lodi.

Il volume, curato da Vincenzo Gheroldi, è un ottimo esempio metodologico per gli studi di storia delle tecniche artistiche, anche se non si riferisce direttamente al patrimonio della Certosa, dove Bramantino lavorò e influenzò l’arte di Romanino.

Per venerdì 24 giugno ci sarà l’architetto Paolo Savio con Gli interventi di restauro in Certosa dell’ultimo decennio.

Direttore da circa dieci anni di molti lavori sulla struttura della Certosa, sulle coperture e sugli apparati decorativi, Savio spiegherà i più famosi interventi di restauro che hanno permesso una maggiore fruibilità del complesso certosino, e presenterà i nuovi, iniziati da pochi mesi.

L’ultimo incontro, previsto per venerdì 1 luglio, sarà con Pier Luigi Mulas e la conferenza Per la miniatura in Certosa alla fine del Quattrocento: un messale e qualche frammento.

Docente all’Università degli Studi di Pavia, per anni professore a Parigi ed esperto di miniatura rinascimentale, Mulas racconterà la storia di alcune splendide miniature di fine Quattrocento della Certosa di Pavia, come quelle di un messale adesso conservato nella prestigiosa Biblioteca Braidense di Milano, e quelle degli altri corali oggi parte del patrimonio della Biblioteca della Certosa.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.