• Eventi
  • Pavia Giornata di San Pio 2016
  • Eventi
  • Pavia Giornata di San Pio 2016

Pavia Giornata di San Pio 2016

giornata san pio 2Domenica 8 maggio, presso il Collegio Ghislieri di Pavia, ci sarà la tradizionale Cerimonia di San Pio in onore di Papa Pio V, fondatore del Ghislieri.

Nato nel 1504 a Bosco Marengo ed eletto Papa nel gennaio del 1566, Pio V era stato inquisitore e lettore di filosofia e teologia presso il convento di San Tommaso e nel 1567 fondò il Collegio Ghislieri allo scopo di accogliere i giovani studenti in condizioni economiche meno agiate.

Inoltre, nel 1569, Pio V donò al Collegio un feudo di proprietà dell’Abbazia di San Pietro in Ciel d’Oro, centinaia di ettari di terra fertile nei pressi del Castello di Lardirago, oggi Centro per attività culturali del Ghisileri.

Ideata dal Collegio e dall’Associazione Alunni, la giornata sarà un momento di celebrazione e un'occasione d’incontro tra gli alunni di ieri e di oggi.

Per lo scambio internazionale tra il Collegio Ghislieri e il St. John's College dell'Università di Cambridge, alla cerimonia parteciperanno anche quattordici studenti provenienti dalla prestigiosa università britannica, che sabato 7 maggio si confronteranno in un incontro aperto al pubblico con due alunni del Ghislieri sulla filosofia, la linguistica computazionale, la biochimica e l'economia nel mondo antico.

Inoltre durante la giornata saranno consegnati i premi e le borse di studio agli studenti più meritevoli e verrà inaugurata la mostra L'eleganza del lanciar piatti - Il Ghislieri in rivoluzione (1796-1799) aperta fino al 29 maggio.

La mostra, curata dall’alunna Giulia Delogu, racconta di come 120 anni fa le truppe di Napoleone conquistavano Pavia dando vita al Triennio repubblicano, di cui il Ghislieri fu uno dei centri propulsori, come nel caso di Giovanni Rasori, primo rettore laico del Collegio, che ebbe profonda influenza sugli alunni.

Rasori fu un uomo dal carattere controcorrente e scomodo non solo agli stessi Francesi, durante la Repubblica Cisalpina, ma anche al Regno Italico, poiché, con Michele Leoni, originario di Borgo San Donnino, nel 1810 fondò gli Annali di Scienze e Lettere che avevano come referente per la letteratura Ugo Foscolo, al punto che venne perseguitato e finì in carcere dopo la Restaurazione.

Negli ultimi anni Rasori tradusse Schiller e divenne un collaboratore della rivista Il Conciliatore, dove si schierò a favore del parmigiano Giacomo Tommasini, clinico a Bologna e fondatore della statistica medica. 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.