Pavia Folk per il 25 aprile

  • Paola Montonati

25 aprile pavia 1Il 25 aprile, per la Festa della Liberazione, in Piazza della Vittoria a Pavia dalle 17 suoneranno due interessanti folk band, La Corte dei Miracoli, l’unica realtà pavese folk/rock, che proporrà la musica della resistenza, della memoria, dell’impegno civile ed Eugenio In Via Di Gioia, la band torinese che dalla tradizione delle balere, dello swing e del folk italiano è giunta al nu-folk inglese di questi ultimi anni, reinterpretando la tradizione e rivestendola di un realismo che legge con amara allegria il mondo di oggi.

Il 25 aprile è una delle celebrazioni fondanti dell’unione della nostra comunità” dice Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura del Comune di Pavia “In questa ricorrenza troviamo le vere e proprie radici della nostra Costituzione e della nostra Repubblica, per questo intendiamo dare a questo momento la massima rilevanza civica. Dall’anno scorso, infatti, abbiamo deciso di affiancare alla celebrazione civile anche un momento musicale in Piazza, aperto alla partecipazione di tutti. Pensiamo che la musica sia un ottimo veicolo di socialità, e credo che sarà bello avere un momento di condivisione collettiva di una ricorrenza così importante”.

La Corte dei Miracoli proporrà al pubblico pavese il repertorio dell’album Ballate per il compagno Folagra, realizzato con il contributo di una campagna di crowdfunding condotta sul portale BeCrowdy, e composto da un disco dal vivo di 17 tracce, per fotografare l'entusiasmo e l'energia di un concerto della Corte, e un disco registrato in studio con 5 canzoni inedite.

Ballate per il compagno Folagra per la Corte dei Miracoli è anche il coronamento di un'attività concertistica ormai decennale e l’inizio di un nuovo percorso, dedicato anche alla produzione di pezzi propri.

La scaletta del concerto vedrà il repertorio abituale proposto dalla Corte nei suoi concerti, con brani di Modena City Ramblers, Guccini, Van De Sfroos, Capossela, musica irish e del Sud Italia, oltre a canzoni tratte dal repertorio storico della militanza politica di sinistra fino ad alcune traduzioni inedite, dall'inglese e dal modenese.

Il risultato è una successione serrata di balli ed emozioni per un’atmosfera calda e coinvolgente.

L’esordio di Eugenio In Via Di Gioia, il gruppo di Lorenzo Federici, è uscito a dicembre 2014 e i giovanissimi torinesi Eugenio In Via Di Gioia, che erano stati i vincitori del premio della critica al Premio Buscaglione, sono diventati famosissimi.

Il primo videoclip del gruppo, Argh!, è stato presentato in anteprima sul sito de La Stampa, poi ci sono state le due pagine d’intervista su Rockerilla, un approfondimento su Il Manifesto, fino allo showcase live a Music Club su Radio1 a marzo 2015, la partecipazione alla compilation Sotto il Cielo di Fred in compagnia di Brunori Sas, Dente, Perturbazione e molti altri e l'invito a partecipare come ospiti al Premio Leo Ferrè a giugno 2015.

Inoltre nel luglio 2015 tre brani del gruppo si sono collocati al primo, secondo e terzo posto come brani più ascoltati a Torino su Spotify ed è uscito il loro nuovo video Non Ancora, scelto da MTV New Generation e presentato in anteprima su Vevo.

Ma è sul palco che la giovane band torinese dà il meglio di sé, come dimostra il primo posto come rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn, il grande afflusso di pubblico ai loro concerti e il primo tour, la cui tranche invernale di circa 40 date è culminata con un evento sold out press l’Hiroshima di Torino e con il loro nuovo tour europeo in Francia, Belgio, Olanda e Germania.

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964