• Cronaca
  • Capodanno con meno botti nel Pavese
  • Cronaca
  • Capodanno con meno botti nel Pavese

Capodanno con meno botti nel Pavese

capodanno botti 1I comuni di Dorno in Lomellina e Broni, Stradella, Varzi, Bagnaria, Pinarolo Po, Cicognola e Portalbera hanno aderito alla proposta della Lav (Lega antiviselezione) di non fare botti la sera del 31 dicembre.

Fino a dopo il 1 gennaio non si potranno usare botti o petardi in nessuno degli otto comuni che hanno aderito alla proposta, in caso contrario ci sarà una multa che va da 25 fino a 500 euro.

Già a Broni, nella serata di Santo Stefano, ci sono stati dei petardi sparati da un gruppo non identificato, mentre per il 31 dicembre è previsto in piazza Garibaldi dalle 22 di sera l’evento musicale Capodanno in piazza 2016, con tanta buona musica a cura di Moreno Mc, il rapper genovese che ha vinto nel 2013 ad Amici, e soprattutto nessun botto.

Secondo le ricerche del Lav, infatti, i botti non provocano solo danni fisici ad animali e persone, provocando spesso il ferimento e la morte per le ustioni o bruciature, ma possono dare fastidio ad anziani e bambini piccoli, oltre a causare in cani e gatti una forte reazione di spavento, che li conduce a perdere l’orientamento, con la conseguenza di un potenziale rischio di smarrimento o investimento da parte di automobili, moto e biciclette.

“Abbiamo appreso con soddisfazione che otto Comuni hanno deciso di aderire” dice Raffaele Giuria, il rappresentante della Lav per l’Oltrepò Pavese “Desideriamo esprimere il nostro plauso per una decisione che proteggerà animali e cittadini dal rischio d’incidenti. Offriamo la nostra collaborazione nel caso in cui i sindaci decidessero di avviare una campagna informativa rivolta sia agli organi di vigilanza, affinché ne facciano rispettare le disposizioni, sia ai cittadini per far comprendere loro come festeggiare il nuovo anno senza mettere a rischio la propria incolumità”.

Inoltre in tutti i centri interessati dai divieti, la polizia locale con i carabinieri vigilerà sul rispetto dell’ordinanza da parte dei cittadini.  

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.