• Cronaca
  • Capodanno senza botti a Mortara e Robbio
  • Cronaca
  • Capodanno senza botti a Mortara e Robbio

Capodanno senza botti a Mortara e Robbio

divieto botti mortara 1Dopo anni Mortara e Robbio muovono contro chi usa petardi e botti nelle feste di fine anno, con il divieto di accendere micce e lanciare colpi fino alla fine delle festività.

Solo nella mezz'ora successiva alla mezzanotte dopo il primo minuto del 2016 si potranno sparare petardi a Mortara, ma dopo quei 30 minuti dovrà tornare il silenzio assoluto nel centro storico.

Nel caso il divieto venga infranto gli organi di polizia, cui il Comune ha passato l'ordinanza, e la polizia locale di Mortara faranno pagare fino a 500 euro partendo da un minimo di 25 euro, multe che saranno emesse da chi sarà in servizio la notte del 31 dicembre, fino alle 2 di notte.

“Una scelta che abbiamo voluto ripetere per tutelare la salute pubblica, dato che i rumori possono causare problemi ai deboli di cuore, ed anche per rispetto verso i tanti animali domestici che spesso sono spaventati dal rumore dei petardi”, spiega il sindaco Marco Facchinotti.

Ma sarà difficile prendere di sorpresa i lanciatori di botti, dato che deve passare sul posto una pattuglia nel momento in cui vengono accesi, botti che hanno pochissimi secondi tra accensione, fuoriuscita dalla scia luminosa ed esplosione.

“Lo scorso anno il divieto è stato abbastanza rispettato” dice Facchinotti “Oltre alla mezz'ora di fuoco concessa, non si sono sentiti poi molti petardi, anche perchè costano caro”.

Inoltre pochi giorni fa presso il campo sportivo durante la partita di Seconda Categoria Mortara - San Biagio Casarile si sono uditi botti di petardi fuori dal campo, che sono stati sparati in alcune vie adiacenti, ma i rumori sono arrivati fino allo stadio.

Anche a Robbio ci sarà la linea dura contro i botti di Capodanno “Faremo un'ordinanza simile a quella dei mortaresi” racconta il sindaco Roberto Francese “Non ci sarà divieto totale, ma una finestra di tempo a Capodanno in cui poter sparare botti e petardi”. 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.