Weekend sul Monte Avic

  • Paola Montonati

monte avic 1A 3000 metri sul mare, il Parco regionale del Mont Avic è uno dei più belli della Valle d’Aosta, creato nel 1989 e ampliato nel 2003, dopo quello nazionale del Gran Paradiso, in una zona tra il vallone di Champdepraz e la Valle di Champorcher, solcate dal torrente Chalamy e in una posizione appartata.

Per il weekend di domenica 11 ottobre, l’ Associazione Via del Mare proporrà un’escursione in questa suggestiva zona, dove in autunno i larici si accendono di colori aranciati, rendendo il parco ancora più affascinante.

Dopo il ritrovo dei partecipanti alle 7.30 presso il parcheggio antistante al Casello autostradale di Gropello (Pavia Sud) sulla Milano-Genova, si raggiungerà con la propria auto il parco per la prima parte dell’ itinerario, che è collocata nella più grande foresta di pino uncinato della Valle d’Aosta, grande ben 980 ettari.

Nella seconda parte del percorso, collocata nella zona alta, non solo si potrà ammirare una taiga del Canada in Valle d’Aosta, ma anche alcuni splendidi laghi di origine glaciale e affioramenti di rocce montonate, cioè lisciate e striate dal passaggio dei ghiacciai durante l’ultimo periodo glaciale, circa ventimila anni fa.

Dopo aver passato il Rifugio Barbustel, adesso chiuso, ci sarà una discesa lungo l’altro versante della valle, con deliziosi e graziosi laghi e le torbiere che ospitano una delle poche piante carnivore di montagna, la Drosera rotundifolia.

Inoltre per i 14 chilometri per 1000 metri di dislivello e 5 ore di percorrenza della passeggiata, si potranno ammirare i panorami sul Cervino e sul gruppo del Monte Rosa, oltre ad una visita al Centro visitatori del Parco di Covarey.

I soci AVM per partecipare dovranno pagare un contributo minimo di 5 euro; i non soci adulti un contributo minimo di 10 euro e i non soci bimbi sotto i 10 anni un contributo minimo di 6 euro.

Per prenotare, entro il 10 ottobre, scrivere un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.o telefonare al numero 388/1274264. 

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964