• Cronaca
  • Situazione del nuovo ponte di Vigevano
  • Cronaca
  • Situazione del nuovo ponte di Vigevano

Situazione del nuovo ponte di Vigevano

nuovo ponte vig 1Brutta notizia per chi si aspettava, magari per l’Expo, l’inizio dei nuovi lavori per il ponte sul Ticino, bloccati da settembre dopo il fallimento della Cesi di Parma e il passaggio alla Polese spa di Pordenone.

“La Polese spa, la ditta che ha l’incarico per la realizzazione dell’opera ha richiesto ulteriore tempo per analizzare tutti i documenti” raccontano dagli uffici della Provincia “Abbiamo concesso un margine di circa dieci giorni, passati i quali l’impresa dovrà dirci se intende proseguire con la realizzazione dell’infrastruttura”.

Ma quali sono i nuovi problemi legati al cantiere del nuovo ponte del Ticino, adesso che ormai sembrava del tutto risolta la situazione con il passaggio alla Polese spa?

“Subappaltatori e fornitori non pagati dalla Cesi” dicono da Piazza Italia “ora vogliono rifarsi sia sulla Polese sia su di noi. Qualche settimana fa è stato fatto un sopralluogo con il direttore dei lavori e, oltre ai danni provocati dalla piena di novembre, sono emerse altre difformità sullo stato dell’arte. Tutti elementi che meritano un’analisi da parte di chi deve completare l’opera al posto della Cesi. Ma pensiamo che i giorni che abbiamo concesso in più siano sufficienti. I lavori devono ripartire al più presto, soprattutto per evitare l’avanzamento del processo di ossidazione delle armature in acciaio. Inoltre, le piene del fiume rischiano di erodere le piazzole provvisionali con il rischio di allagamento delle armature”.

Una situazione che per la Provincia di Pavia, che aveva messo 51 milioni di euro nel progetto, non è molto facile da affrontare, soprattutto nel caso che la Polese dovesse rinunciare all’appalto, passerebbe molto tempo prima di chiamare la prima delle molte ditte battute nella gara per l’appalto.

E non se la passa molto bene neanche il progetto per la superstrada tra Vigevano e Abbiategrasso; infatti non è ancora stato consegnato ai vertici dell’Anas il progetto completo per la costruzione della strada, che sarebbe dovuto essere completato per dicembre 2014.  

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.