Crossroads of Europe a Pavia

  • Paola Montonati

cross 1Per la terza volta, la città di Pavia ospiterà la nuova edizione di Crossroads of Europe, la manifestazione che tratta il ruolo che, dal Medioevo fino ad oggi, Pavia ha sempre ricoperto nei cammini di fede di tutto il mondo.

Promossa del settore Turismo del Comune di Pavia, la manifestazione si svolgerà dal 7 al 20 dicembre, attraversando due settimane fitte d’incontri, tavole rotonde, spettacoli e proiezioni video, sul tema dei rapporti dei cammini di fede tra cinema, musica e arte.

Il primo contatto di Pavia con il tema dei cammini di fede era avvenuto nel 2012, quando era stata nominata città crocevia d’itinerari sacri, cui era seguita la nascita dell’associazione Crossroads of Europe, con sede al secondo piano del Broletto di piazza della Vittoria e oggi centro operativo dell’associazione europea della via Francigena e di quella Transromantica, oltre che per l’itinerario europeo dedicato a San Martino di Tours.

Il calendario degli appuntamenti della manifestazione vedrà molte iniziative in programma, tutte legate dal filo di una spiritualità sempre presente, anche se a volte sembra solo accennata o vista di sfuggita.

Ad esempio, ci saranno visite ad alcuni dei luoghi sacri più noti di Pavia, come la cappella dell’Immacolata Concezione in San Francesco o la cripta del Duomo, fino alla Pala Bottigella di Vincenzo Foppa e al modello ligneo del duomo di Pavia.

cross 2Tra i concerti, da non perdere quello con il duo acustico Caos Bianco, mentre, tra le varie tavole rotonde, la prima tratterà la storia della Via Francigena mentre durante gli incontri ci sarà l’occasione di raccontare i legami tra Pavia e San Martino di Tours.

Una delle iniziative più interessanti sarà la mostra sugli apocrifi di Carlo Maria Schirinzi, presso lo spazio per le Arti contemporanee del Broletto, con foto e video storie che illustrano quello che viene descritto da Roberto Lacarbonara nella sua presentazione della mostra.

“Gli apocrifi sono gli altri, i testimoni di una verità scomoda, minuscola, inaccettabile. Esiste un sistema rispetto al quale si dà appartenenza ed esclusione, rispetto e oltraggio: un dentro e un fuori. L’arte ne forza i confini fino a dissolvere la realtà”.

Al termine della manifestazione, sabato 20 dicembre, sarà inaugurata nello spazio per le Arti contemporanee del Broletto la mostra collettiva Nella luce, curata da Marilisa Di Giovanni e Andrea Vaccari, con opere di padre Costantino Ruggeri e di altri artisti pavesi, oltre alle installazioni di Stefano Soddu, Walter Valentini e Giovanna Fra.

Per informazioni telefonare allo 0382 – 079943 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Gli ingressi sono liberi, fino a esaurimento dei posti disponibili. 

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964