• Cronaca
  • Continua la tensione alla fondazione Maugeri
  • Cronaca
  • Continua la tensione alla fondazione Maugeri

Continua la tensione alla fondazione Maugeri

maugeri stip 1La fondazione Maugeri, fiore all’occhiello della sanità pavese, è ancora nella bufera.

“La mia banca non ha accettato come motivazione per non aver pagato la rata del mutuo il rifiuto di un’altra banca di pagare lo stipendio puntuale”.

E il commento amaro di una dipendente della sede pavese della Fondazione Maugeri, che ieri pomeriggio ha partecipato all’assemblea dei lavoratori sul tema degli stipendi di novembre, che non sono ancora arrivati.

Già uno dei dipendenti è stato ricoverato dopo essersi sentito male subito dopo l’inizio della riunione, ma che cosa succederà dopo che per Natale forse non arriverà neanche la tredicesima?

“Vorrei che De Matthaeis spiegasse ai miei figli perché non avranno regali sotto l’albero, quest’anno” spiega sarcastica una dipendente in camice bianco, mentre una giovane tecnica di neuro riabilitazione dice che “Ringrazio il cielo di non avere figli e di non avere fatto il mutuo, per fortuna ho l’affitto pagato fino a dicembre, con i risparmi arrivo almeno fino a marzo. Ma siamo attoniti, siamo alla canna del gas, manca lucidità”.

Anche l’arrivo del direttore generale Alberto De Matthaeis alla riunione ha solo peggiorato la situazione, dopo che ha comunicato la non risoluzione del problema legato agli stipendi di novembre.

E anche nelle altre sedi della fondazione si sono svolte assemblee, che sono terminate con la decisione di una giornata di sciopero, una manifestazione poco prima di Natale e il blocco degli straordinari.

Adesso sembra che gli stipendi di novembre arriveranno entro 48 ore, come dice questo comunicato della fondazione “In relazione al pagamento degli stipendi del mese di novembre 2014, la Direzione dell'Irccs Fondazione Maugeri precisa quanto segue: In queste ore sono state accreditate dagli istituti bancari le somme, di proprietà dell'Ente, necessarie al pagamento degli stipendi che saranno quindi nelle disponibilità dei dipendenti entro 48 ore. I provvedimenti adottati dal Tribunale di Pavia, insieme con lo sforzo di tutti gli attori che hanno a cuore la Fondazione stessa e il suo rilancio, hanno infatti tutelato la disponibilità di risorse finanziarie nell'ente, che è in grado di provvedere alla remunerazione dei lavoratori”.

La situazione resta comunque molto delicata.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.