• Cronaca
  • Un matrimonio civile nel cuore della Certosa di Pavia
  • Cronaca
  • Un matrimonio civile nel cuore della Certosa di Pavia

Un matrimonio civile nel cuore della Certosa di Pavia

matrimoni 1Sposarsi con rito civile alla Certosa di Pavia?  Sì, a un certo prezzo.

Infatti, il matrimonio civile presso il piazzale della Certosa di Pavia potrebbe arrivare a costare 5mila euro, mentre se si preferiscono i cascinali o pregevoli strutture architettoniche locali, il prezzo sarà di 1500 euro, anche se il sindaco Marcello Infurna dice che “ il prezzo sarà commisurato al valore del luogo”.

Ma come viene ben precisato, non ci sono dietro delle speculazioni, ma piuttosto l’intenzione di dare l’inevitabile valorizzazione a un gioiello architettonico e culturale del Rinascimento italiano “Porterà a un inevitabile rilancio turistico e a un ritorno economico” assicura Infurna “che pensiamo possa notevolmente aumentare”.

L’operazione potrebbe portare almeno 20mila euro nelle casse municipali di Certosa di Pavia “È chiaro che si spera di incassare una cifra più consistente” racconta il sindaco “In ogni caso i residenti avranno una tariffa privilegiata se decideranno di sposarsi nel piazzale e continueranno a non pagare nulla se preferiranno la sala consiliare”.

matrimoni 2Mentre chi non abita in Certosa, dovrà pagare, anche se sceglierà i locali del municipio e gli uffici si stanno preparando a sostenere le spese per la cerimonia presso la piazza della Certosa, in attesa di una delibera “ E’ indubbio che l’organizzazione comporterà una serie di costi e che l’ente comunale non dovrà perderci” dice Infurna “I matrimoni si potranno celebrare tutto l’anno, ma nel periodo invernale ci saranno anche le spese per il noleggio della tensostruttura e poi va organizzata la gestione degli accessi, in quanto va garantito il passaggio ai turisti e, nello stesso tempo, va assicurata la privacy agli sposi. Cercheremo di offrire un’ampia gamma di servizi, in base ai quali si dovrà calibrare il prezzo”.

Nel frattempo ci sono state due ordinanze allo scopo di ripulire l’area dello Chalet e quella vicino al bar “L’obiettivo è valorizzare il piazzale che per troppo tempo si è trovato in una situazione di degrado”.

Ci sarà anche un accordo con l’Antico Borgo, i Granai, la Locanda Vecchia Pavia e Cascina Fiamberta “Stiamo cercando di avere entrate diverse da quelle tributarie” dice Infurna “Siamo convinti che sarà fondamentale giocare la carta del rilancio turistico”. 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.