A Belgioioso torna Next Vintage

  • Paola Montonati

vintage 1E’ la moda più ricercata, particolare, divertente, quella che ci fa ritornare agli anni passati.

Ci si può provare un cappello a tesa larga, una minigonna bianca e nera o una lunga collana stile charleston.

Dal 17 al 20 ottobre, il Castello di Belgioioso ospiterà l’edizione autunnale di Next Vintage, che come ogni anno presenterà i migliori lavori da parte di chi utilizza i materiali più umili per ideare piccoli tesori di design, con ottimi risultati non solo grazie all’uso di quelli più economici ma anche legati all’ultima tendenza.

Quest’anno la faranno da padrone i colori naturali e le fantasie più creative, con una serie di grandi classici interpretati con i colori della natura, come il grigio della pietra e i verdi del muschio e del pino selvatico, ma il colore più gettonato rimane il rosa, che offre le sfumature del confetto o note molto più pop e c’è spazio anche per il bianco e nero a scacchiera.

Anche i lavori a stampa saranno molto creativi, con temi che vengono dagli anni Sessanta e Settanta, mentre la nuova frontiera è quella del Lurex, che risale agli anni Quaranta, ma oggi sembra aver trovato una seconda giovinezza.

Per chi deve ripararsi dal freddo, ci saranno cappotti di tutti i tipi, da quelli che sono decorati secondo i temi della vecchia Scozia fino ad arrivare a morbide pellicce, con una prevalenza del metallizzato.

Chi ama divertirsi può vedere un look in stile anni 20, con abiti vaporosi e gonne corte, mentre quelli degli anni Cinquanta possono godere dello stile Rock n’Roll, che sembra interessare in modo particolare le donne.

Alla fine del percorso ci sarà la mostra dedicata a Roberta di Camerino, che fu la prima stilista a ideare negli anni Cinquanta l’accessorio griffato per le donne manager.

La mostra sarà aperta dalle 10 alle 20, il biglietto costerà intero 10 euro e ridotto 7 euro.

Per più info si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare al numero 0382 – 970525. 

Pin it

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Copyright © PaviaFree.it, il blog di Pavia e provincia IT11086080964