• Cronaca
  • Strade a rischio sulla greenway di Voghera
  • Cronaca
  • Strade a rischio sulla greenway di Voghera

Strade a rischio sulla greenway di Voghera

greenway 1E’ da giorni che i ciclisti che transitano sulla strada greenway che collega Rivanazzano a Voghera sono in fermento, soprattutto per la situazione legata al considerevole numero di punti pericolosi segnalati più volte.

Infatti, la strada, costruita sul percorso dell’ex ferrovia Voghera – Varzi, è intersecata in tre punti con strade che sono percorse dal traffico automobilistico, come la Braide, presso Voghera, la provinciale 33, che collega Voghera a Torrazza Coste e la Bressana Salice, che si trova vicino alla rotatoria d’ingresso a Codevilla e alla strada di accesso a Retorbido.

Presso il primo punto, il 30 agosto un ciclista è stato investito dall’automobile guidata da un uomo di 81 anni, anche se non ci sono state gravi conseguenze, ha comunque dovuto chiedere aiuto al pronto soccorso.

Molto più insidioso è il secondo punto, anche se per adesso non è successo nulla di grave, dato che le automobili possono arrivare a velocità superiori a quelli del traffico di un normale centro cittadino, anche se negli ultimi mesi hanno collocato delle bande rumorose per avvertire gli automobilisti del possibile pericolo.

E a rischio anche il terzo punto, poiché ci potrebbero essere incidenti più o meno gravi.

Per ora, sono stati collocati dei panettoni di cemento per obbligare i ciclisti a rallentare, mentre i passaggi sono stati indicati con strisce bianche su fondo rosso.

Il problema è stato scoperto da un gruppo di Facebook, che ha suggerito la possibilità di una serie di dossi artificiali per moderare la velocità, mentre presso l’amministrazione di Voghera si sta considerando la possibilità di piazzare delle Croci di Sant’Andrea allo scopo di comunicare a distanza il pericolo imminente.  

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.