La donna e il frate

frate 1A volte fare una buona azione non viene ripagata come si merita, come spiega questa facezia vigevanese.

A gh’e un frà che l’ivà pici..l’ivà un po’ picinìn àl du-ìvà pasà’n fium pr andà ‘nt un àltar paìs e’lùrà àl disà:
“Des mì, se vo dèntà int l’aqua”
Gh’ivà no voià da bagnàs i pè.
E’lura gh’ivà ‘na dònà ch’l ivà da traversà’nche lè e lu’gh disà:
“Bràvà dònà a gh’i d’àndà da l’altrà pàrt?”
La fa “Si”.
“E mì son tàntà picinìn che po magàri àm bàgni tùt”
E lè..la donà l’ivà rubùstà, la fa:
“Ma sa, salti’n spàla che ‘v pòrti mì l’altrà pàrt”.
E’lurà ‘l grà gh’a saltà in spàlà, cui du ghamb insì ch’i gnìvàn su, e quànd che l’e stài in spàlà insì che i sivàn dent in dla rùsà àl disivà:
“Car Signùr, carà Madònà
o mai vist un frà
caval dna donà.
Car Signùr, carà Madònà
o mai vist un frà
caval dna donà”.
E lè la disa “Ma pàdre cùsà disì?”.
“E son’ndre di’l rusàri pàr nò che l’àquà àm pòrta vià ànsummà che magàri àndùmmà finì a burlà dèntà dl’àqua”.
E’lùrà lè l’a stài tènt si chìal disivà, l’a sintì che l’dìsà:
“Car Signùr, carà Madònà
o mai vist un frà
caval dna donà”.
“Spècia mì che des àt mèt a post mì ti”
Quàn l’e stài in mes àl fium che gh’ivà l’aquà un po pusè àltà, dai un schrulon, butal là cuì gamb pàr àrià e la dìsa:
“Car àl me car Gesu Chrìst
mi un frà’nt l’àcuà
al l’o mai vìst”.

frate 2C’era un frate che un po’ piccolino e doveva passare un fiume per andare in un altro paese.
E allora diceva:
“Adesso, se io entro nell’acqua, mi bagno i piedi”.
E non aveva voglia di bagnarsi i piedi.
C’era lì una donna che doveva attraversare anche lei e il frate le dice:
“Brava donna, dovete andare dall’altra parte?”
“Si”.
“Eh, io sono tanto piccolino che magari mi bagno tutto”.
La donna era robusta, gli dice:
“Ma su, saltate in spalla che vi porti io dall’altra parte”.
E allora il frate le è saltato in spalla, con le gambe che scendevano giù, e mentre erano dentro la roggia diceva:
“Caro Signore, cara Madonna
non ho mai visto un frate
a cavallo d’una donna.
Caro Signore, cara Madonna
non ho mai visto un frate
a cavallo d’una donna”.
“Padre cosa dite?”.
“Eh sto dicendo il rosario perché l’acqua non mi porti via”.
E allora lei è stata attenta a quel che diceva, ha sentito che diceva:
“Caro Signore, cara Madonna
non ho mai visto un frate
a cavallo d’una donna”.
“Aspetta che adesso ti metto a posto io”.
Quando è stata in mezzo al fiume e l’acqua era un pò alta, gli ha dato un scrollone, l’ha buttato là con le gambe per aria e ha detto:
“Caro il mio caro Gesù Cristo
io un frate nell’acqua
non l’ho mai visto”.

Pin It

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.