• Cronaca
  • 600 mila euro per le scuole pavesi Ma non per tutte.
  • Cronaca
  • 600 mila euro per le scuole pavesi Ma non per tutte.

600 mila euro per le scuole pavesi Ma non per tutte.

tabletSono otto, tra istituti scolastici ed enti formativi, le scuole in provincia di Pavia ammesse al finanziamento regionale “Generazione Web” finalizzato a promuovere la diffusione dell’innovazione tecnologica nella didattica sostenendo l’acquisto e l’installazione di attrezzature utili alla realizzazione di classi digitali, previste nel Piano Nazionale Scuola Digitale, per contribuire alla trasformazione degli ambienti di apprendimento, attraverso l’integrazione delle Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione (TIC) nella didattica.

Si tratta di: Istituto Tecnico Statale Luigi Casale Vigevano (100.000 euro), Istituto di Istruzione Superiore Angelo Omodeo Mortara (100.000 euro) Liceo Scientifico Statale Niccolò Copernico Pavia (79.440,00 euro) Istituto Magistrale Statale Adelaide Cairoli Pavia (100.000 euro) O.D.P.F. Istituto Santachiara Voghera – Stradella (59.070,90 euro) Fondazione ENAIP Lombardia (100.000 euro), Centro Servizi Formazione Pavia (34.682,44 euro) E.L.Fo.L. Ente Lombardo Formazione Lavoratori Vigevano (20.000 euro).

Moderata soddisfazione viene espressa dall’assessore provinciale all’Innovazione Tecnologica e Politiche per la scuola Milena D’Imperio: “Il mondo della scuola si sta rivelando molto sensibile al tema dell’innovazione tecnologica cercando di recuperare tutte le risorse possibili là dove sono disponibili. Una scuola digitalizzata è una scuola che aiuta i giovani ad acquisire competenze e ad utilizzare tecnologie che permettono loro di allinearsi con i coetanei europei. Mi piacerebbe vedere la stessa sensibilità anche nella pubblica amministrazione”.

Regione Lombardia nel gennaio scorso aveva invitato le scuole a presentare progetti per la diffusione nelle istituzioni scolastiche (per le classi dalla prima alla quarta) e formative (per le classi prime e seconde) di azioni di innovazione tecnologica nella didattica per l'anno scolastico 2013/2014. Avevano risposto all’invito 25 scuole pavesi.

Ma 17 di loro sono rimaste escluse dal finanziamento per esaurimento delle risorse: Istituto Paritario Leonardo da Vinci – Vigevano, Liceo Ginnasio Benedetto Cairoli – Vigevano, Liceo Statale Galileo Galilei con Sezione Classica Grattoni – Voghera, Liceo Scientifico Statale Torquato Taramelli – Pavia, Istituto di Istruzione Superiore Alfieri Maserati – Voghera, Istituto Tecnico Industriale Statale Giovanni Caramuel – Vigevano, Istituto Tecnico Commerciale e per il Turismo Antonio Bordoni – Pavia, Istituto Professionale di Stato Industria e Artigianato Luigi Cremona – Pavia, Istituto di Istruzione Superiore L.G. Faravelli – Stradella, Istituto Professionale di Stato Luigi Cossa – Pavia, Fondazione Luigi Clerici – Pavia, Mortara, Vigevano, Istituto di Istruzione Superiore Vincenzo Roncalli – Vigevano, Liceo Classico Statale Ugo Foscolo – Pavia, Istituto di Istruzione Superiore Alessandro Volta – Pavia, Istituto Tecnico Industriale Statale Gerolamo Cardano – Pavia, Istituto di Istruzione Superiore Carlo Calvi – Voghera, Istituto Paritario Flag High School – Pavia.

“Purtroppo rispetto alla prima edizione sono decisamente meno le scuole che hanno potuto accedere a questa iniziativa. La più volte nominata eccellenza del sistema scolastico lombardo cade proprio su ciò che dovrebbe essere prioritario, mentre le risorse si spostano su altre voci”, conclude l’assessore.

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.