• Dialetto
  • Proverbio pavese dell'arcobaleno
  • Dialetto
  • Proverbio pavese dell'arcobaleno

Proverbio pavese dell'arcobaleno

Dopo un temporale, alzando gli occhi al cielo, un arco pieno di colori, ci fa sorridere. Una tenera storiella lomellina ci narra la nascita di una delle tante meraviglie del cielo.

Quand al Signur la fai al mond ga mis ses dì.
Dop sé ripusà intant che jangal cui penel in man jeran adet a culurà i rob cal ghera stai fai.
Un bel dì un ang-lin piccul e curius me al mal dle pansa, cal duiva pitura i fiur, l’ha vust che un ang-lon cun la scala longa pugià taca la lunna al piturava i stal e al ciel.
La smis da fa cul clera indrera, e l’e andai a vad.
“Dua at vè - ga dij al Signur  - Fila a fa al to mistè”
L’ang-lin bèla spavintà la fai per ni-szu svèlt  e la muvu la scala. Sé sintu un timpural cun tron e tarfinna intant che l’ang-lon  cui so tulon ad pitur e scala e penél jen vulà in tèra pituranda in tal ciel un arc cun di culur cler na maraviglia. 
Da cul di là, l’arc piturà in tal ciel, as vadda incura dop i timpuralon e jom dal dinco al-la ciaman “Arcobaleno

Quando Dio creò il mondo impiegò sei giorni.
Dopo si riposò mentre gli angeli con i pennelli stavano dipingendo quanto era stato fatto.
Un bel giorno un angioletto piccolo e molto curioso che aveva il compito di dipingere i fiori, vide un grande angelo con la scala lunga appoggiata alla luna che dipingeva le stelle ed il cielo.
Smise di fare il suo lavoro ed andò a vedere.
“Dove vai – gli disse il Signore – Torna a fare il tuo lavoro”
L’angioletto spaventato, nel scendere svelto mosse la scala. Scoppiò un temporale con tuoni e lampi mentra l’angelo con le sue latte di vernice e scala e pennelli cadeva dipingendo nel cielo un arco con dei colori che era una meraviglia.
Da quel giorno, l’arco dipinto in cielo si vede ancora dopo i grossi temporali e gli uomini del giorno di oggi lo chiamano “Arcobaleno”. 

Nota: L'immagine dell'arcobaleno è una fotografia gentilmente concessa dalla sig. Lorena Torregiani, 

Collabora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicità su PaviaFree.it
Scrivi per PaviaFree.it

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.