Palio del Ticino 2008

      L’Associazione Amici del Palio del Ticino, organizza per domenica 8 giugno 2008 il secondo Palio del Ticino, La manifestazione vuole essere un'occasione per rimettere al centro della vita cittadina il fiume Ticino, simbolo indiscusso della città, il "Palio" intende quindi porre l'attenzione sull'immenso patrimonio naturalistico ed ambientale di Pavia con una particolare predilezione per il suo Ticino con il quale la città fin dalle origini ha avuto un rapporto intenso.
      La collocazione storica vuole rievocare la vittoria della flotta pavese/viscontea capitanata da Pasino degli Eustachi, avvenuta nel 1431 contro la flotta veneziana.
      Da questo episodio naque “il gran pavese” i vincitori rientrati a Pavia per festeggiare addobbarono le navi con tutto quanto di colorato avessero a disposizione, comprese le divise dei soldati catturati, dando così origine a quello che a tutt’oggi è un simbolo di festa nella marineria moderna. Ed è proprio con questo spirito che
      Il palio nasce e continua la sua avventura.
      Rispetto alla passata edizione quest’anno ci saranno alcune importanti novità:
      come prima innovazione cambia la modalità di svolgimento della gara,  per renderlo più avvincente non ci saranno più le batterie, ma una gara unica di barcè a quattro vogatori, le sette associazioni si contenderanno il cencio sul tratto di fiume tra il confluente ed il  ponte coperto, con arrivo all’altezza del monumento della lavandaia in borgo.
      La manifestazione quest’anno inizierà però già dalla sera precedente, nel suggestivo contesto del cortile del castello Visconteo, il presidente dell’associazione che ha vinto la passata edizione, il Club Vogatori Pavesi, consegnerà il palio al Gran Ciambellano che lo custodirà fino al giorno seguente.
      Sempre sabato 7 giugno, in un’atmosfera resa magica dalle musiche rinascimentali ci sarà la cena medioevale, danzatrici e duelli con spade infuocate allieteranno i commensali, che potranno gustare piatti rivisitati, che si rifanno ad antiche ricette e che ci riporteranno nell’ambiente surreale dei banchetti dell’epoca della corte Viscontea, la partecipazione è aperta a tutti ma è necessaria la prenotazione c/o le sedi delle associazioni.
      Il giorno seguente ci sarà la sfilata in costume di sbandieratori, tamburini, figuranti e vogatori dal castello, passando per P.zza della Vittoria con spettacoli itineranti, al ponte coperto, sul quale saranno allestiti una serie di banchetti, che riproporranno arti e mestieri dell’epoca, per terminare poi in p.le Ghinaglia, dove saranno sorteggiate le acque per la gara, a seguire il palio.
      Altra importante novità di quest’edizione è rappresentata dalla lotteria , al termine della gara, ci sarà l’estrazione che permetterà al fortunato vincitore di aggiudicarsi una fiat 500, messa in palio dal concessionario Fiat Autopavia. I biglietti (costo € 2) possono essere acquistati c/o le sedi delle associazioni
      Soc. Canottieri Ticino - strada canarazzo 15, Pavia
      Ass. Motonautica Pavia - strada canarazzo 9 Pavia
      Soc Battellieri Cristoforo Colombo - via lungoticino Sforza 40, Pavia
      Ass. Club Vogatori Pavesi - via Trinchera Pavia
      Circolo La Lanca - loc la lanca San Martino Siccomario
      Circolo La Barcela - Via Battella Fraz Battella Travasò Siccomario
      La Mangialoca c/o Cassago Bruno via Betulla,3 Groppello Cairoli 
       

      Pin It

      Collabora

      Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
      Pubblicità su PaviaFree.it
      Scrivi per PaviaFree.it

      Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.