Collegio Ghisleri

colleghio-ghisleri-paviaIl Collegio Ghisleri fu istituito con bolla papale del 10 gennaio 1569 da Papa Pio V e ne conserva le reliquie. Appartenente alla famiglia Ghislieri di Bosco Marengo, Pio V studiò a Pavia e fu testimone degli scandali della vita universitaria e del dilagare delle dottrine protestanti. Per ovviare a questi pericoli, decise di fondare questo collegio che nei secoli fu una palestra di studio, da cui uscì gran parte della classe dirigente lombarda.

Attualmente il Collegio Ghislieri è conosciuto quale Ente di Alta Qualificazione Culturale. Offre infatti ai suoi 200 alunni e alunne una completa struttura abitativa, didattica e di studio, per il tempo libero e le attività sportive.

Il Collegio Ghisleri è dotato di una biblioteca con piu' di 100.000 volumi e dispone di sale studio, 2 sale computer, videoteca, sala TV, sala musica, campo da tennis, da calcetto e una palestra.
Al Collegio Ghisleri vengono praticate attività culturali, corsi di lingua straniera, alcuni master, convegni e cicli di conferenze.

Alcune sale interne presentano bellissimi affreschi (per la maggior parte sotto l'intonaco) e qualche buon dipinto. L'interesse maggiore s'incentra sulla cappella secentesca, che ospita una pala del Moncalvo, la Natività coi santi Gerolamo e Pio V.

Vedi tutti i Monumenti di Pavia

Pavia

Pavia, la nostra Pavia

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.