PAVIA NEWS: succede in città

EVENTI A PAVIA: cosa fare in città

TRADIZIONI PAVESI

Eventi e Notizie da Pavia | PaviaFree.it

Limitazioni al traffico a Pavia

In attuazione del piano d'azione adottato dalla Regione Lombardia con Delibera di Giunta Regionale n. 8/3024 del 7 luglio 2006, per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico, sono state approvate alcune misure di limitazione del traffico veicolare in ambito urbano per il periodo autunno-inverno 2006/2007, che prevede, quale misura di prevenzione dall’inquinamento dell’aria, la limitazione della circolazione di alcune categorie di veicoli, per il periodo novembre 2006 – 31 marzo 2007, al fine di prevenire l’insorgere di gravi situazioni di inquinamento atmosferico, con particolare riferimento alle polveri sottili (PM10), a tutela della salute pubblica.

Il divieto di circolazione è previsto :

dal 13 novembre 2006 al 31 marzo 2007
dal lunedì al venerdì non festivi
dalle ore 8.00 alle ore 12.00 - dalle ore 16.00 alle ore 20.00

per i seguenti veicoli:

  • Autoveicoli alimentati a benzina non catalizzati
  • Autoveicoli con alimentazione diesel non catalizzati e i catalizzati Euro 1
  • Motocicicli e ciclomotori a due tempi non catalizzati

Controlla innanzitutto che classificazione/omologazione ha il tuo veicolo e prendi nota della Direttiva CEE assegnata:

  • se conosci precisamente il modello, controlla subito on line l'omologazione del tuo autoveicolo;
  • se non ricordi il modello esatto, per essere certo del tipo di omologazione, controlla sul libretto di circolazione

Confronta la Direttiva CEE assegnata al tuo veicolo con l'elenco delle categorie (pre euro 1, Euro 1,2,3,4) e verifica se rientra in quelle dei veicoli per i quali non è consentita la circolazione.

 

VEICOLI CHE NON POTRANNO CIRCOLARE:
- Autoveicoli alimentati a benzina non omologati ai sensi della direttiva 91/441/CEE e successive direttive ( detti pre Euro 1 a benzina)
- Autoveicoli con alimentazione diesel non omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE, punto 6.2.1.B oppure non omologati ai sensi della direttiva 94/12/CEE e successive direttive ( detti pre Euro 1 diesel e Euro 1 diesel);
- Motocicli e ciclomotori a due tempi non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CEE, capitolo 5, e successive direttive ( detti pre Euro 1 a due tempi).
MEZZI ESCLUSI DAL DIVIETO DI CIRCOLAZIONE
Sono invece esclusi, in quanto adibiti a servizio pubblico sono esclusi dal divieto di circolazione:

(a) Veicoli in uso alle Forze di Polizia, Forze Armate, Vigili del Fuoco e alla Polizia Locale e Provinciale;
(b) Autoveicoli di pronto soccorso:
(c) Mezzi di pubblico trasporto e scuola bus
(d) Taxi e autoveicoli di noleggio con conducente.
 
ALTRI VEICOLI ESCLUSI
Sono inoltre esclusi dal divieto di circolazione, i mezzi aventi le seguenti caratteristiche: :

- Gli autoveicoli, i motoveicoli e i ciclomotori ad emissione nulla (motore elettrico);

- Autovetture equipaggiate con motore ibrido-elettrico e termico;

- Gli autoveicoli, motoveicoli, i ciclomotori con motore ad accensione comandata alimentati a carburanti gassosi (Metano, GPL);

- Gli autoveicoli ad accensione comandata alimentati a benzina, dotati di catalizzatore e omologati ai sensi della Direttiva 91/441/CEE e successive direttive, immatricolati a partire dal 1 gennaio 1993,o immatricolati in precedenza purché conformi alla citata direttiva comunitaria;

- Gli autoveicoli ad accensione spontanea (Diesel) di tipo omologato ai sensi della direttiva 94/12/CEE e successive direttive;

- Gli autoveicoli commerciali ad accensione comandata (benzina) di massa massima superiore
alle 3,5 tonnellate, omologati ai sensi della Direttiva 91/542/CEE, punto 6) punto 2) punto 1) punto A) e successive direttive, e di massa massima inferiore alle 3,5 tonnellate omologati ai sensi della direttiva 93/59/CEE e successive direttive;
- Gli autoveicoli commerciali ad accensione spontanea (Diesel) di massa massima superiore a 3,5 tonnellate di tipo omologato ai sensi della Direttiva 91/542/CEE, punto 6) punto 2) punto 1) punto B) e successive direttive, e di massa massima inferiore a 3,5 tonnellate di tipo omologato ai sensi della direttiva 96/69/CEE e successive direttive;
 
- Motoveicoli e ciclomotori omologati ai sensi della direttiva 97/24/CEE , capitolo 5, e successive direttive;
 
- Motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a 4 tempi;
 
SONO ALTRESÌ ESCLUSI DAL DIVIETO DI CIRCOLAZIONE, I MEZZI RICADENTI NELLE SEGUENTI CARATTERISTICHE DI UTILIZZAZIONE:
(e) Autoveicoli con almeno tre persone a bordo;
 
(f) Autoveicoli utilizzati per il trasporto di portatori di handicap, muniti del relativo contrassegno, con il portatore di handicap a bordo;
 
(g) Autovetture con contrassegno CD (Corpo Diplomatico)e CC (Corpo Consolare);
 
(h) Autoveicoli appartenenti a soggetti pubblici e privati che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità che risultano individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro, in quanto operatori di servizi manutentivi di emergenza (luce, acqua, gas, sistemi informatici, impianti di sollevamento, impianti termici, soccorso stradale, distribuzione carburanti e combustibili, raccolta rifiuti, distribuzione farmaci, alimentari deperibili e pasti per i servizi di mensa );
 
(i) Veicoli di medici e di veterinari in visita domiciliare urgente muniti del contrassegno dei rispettivi ordini, operatori sanitari ed assistenziali con certificazione in servizio del datore di lavoro;
 
(j) Veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili ed indifferibili per la cura di malattie, in grado di esibire relativa certificazione medica;
 
(k) Veicoli dei sacerdoti e dei ministri del culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero
 
(l) Veicoli degli operatori dell’informazione , con certificazione del datore di lavoro o muniti del tesserino di riconoscimento.
 
(m) Veicoli incaricati dei servizi di pompe funebri, trasporti funebri e veicoli al seguito ( sono compresi i percorsi dal domicilio al luogo del funerale e ritorno);
 
(n) Mezzi d’opera e veicoli al servizio di imprese edili, commerciali, artigianali e industriali durante lo svolgimento dell’attività lavorativa;
 
(o) Veicoli adibiti al carico e allo scarico dei negozi posti all’interno della zona interdetta al traffico, limitatamente alla sola fascia oraria autorizzata del mattino dalle ore 7 alle ore 10,30;
 
(p) Autovetture utilizzate dalle Scuole Guida
 
(q) Autoveicoli adibiti al trasporto di effetti postali purchè contraddistinti da contrassegno;
 
(r) Autoveicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi tali da impedire la fruizione dei mezzi di trasporto pubblici , certificati dal datore di lavoro; e autorizzati dai competenti uffici comunali;
 
(s) Mezzi degli ambulanti mercatali e/o itineranti
 
(t) Veicoli con targa estera
 
(u) Veicoli dei donatori di sangue muniti di appuntamento certificato per la donazione
 
Ulteriori deroghe al divieto di circolazione potranno essere accordate dalle autorità preposte al controllo, previa presentazione di adeguata documentazione attestante l’effettivo stato di necessità Non è consentito avvalersi della facoltà di autocertificazione
 
ZONE DI PAVIA ESCLUSE
Il divieto di circolazione del traffico non si applica:
 
- ai tratti autostradali, alle strade statali e provinciali esterni al perimetro sotto indicato
 
- alle seguenti vie sino al parcheggio di interscambio per usufruire del trasporto pubblico e cioè:
 
• parcheggio Palaravizza
 
- Via Vigentina sino in Via Treves, Via Treves, Via Marchesi e viceversa
 
• Parcheggio Via Amendola/Via Amati
 
- Tangenziale Est , Via Amendola, Via Amati e viceversa;
 
• Via Sora e fiancheggianti, Via Mascherpa e fiancheggianti, Via San Lanfranco, Via Adda, Via Tibaldi, Via Ferrata, Strada Campeggi , Istituti Universitari e viceversa
 
• Parcheggio Campo Sportivo

- Viale Certosa e fiancheggianti, Viale Repubblica, Via Alzaia fino al Campo Sportivo e viceversa
 
• Parcheggio Via Montebello della Battaglia

- Ticinello - Via Bramante, Via Giulietti, tratto Viale Libertà sino a Via Cavallini, Via Cavallini, Ticinello, Via Montebello della Battaglia e viceversa
 
• Parcheggio zona artigianale Via Ponzio
 
- Tratto di Viale Lodi
 
CONTRAVVENZIONI
Ai contravventori della presente ordinanza verrà applicata la sanzione prevista dal Decreto legislativo 30.4.92/95 n. 285 (nuovo codice della strada) e successive modifiche e integrazioni, pari a 71,00 Euro .

Pavia

Pavia, la nostra Pavia